Mentoplastica

Cos'è

L’intervento di chirurgia estetica definito Mentoplastica si utilizza per correggere un mento asimmetrico, per l’aumento del mento sfuggente o, al contrario, per ridurre un mento troppo pronunciato (per esempio nel caso in cui sia grosso o lungo).
In questo modo si otterrà un’importante modifica del proprio profilo armonizzando il mento con il resto del volto.

Per chi è indicato

Si tratta di interventi di lieve entità, che non richiedono una particolare preparazione e possono essere effettuati su pazienti adulti di ogni età. E’ sconsigliato intervenire prima che sia terminato il periodo di accrescimento osseo, generalmente intorno ai 16/18 anni, anche se c’è la necessità di risolvere un problema estetico legato ad un difetto congenito.
E’ molto importante che il paziente durante la prima visita stabilisca un buon dialogo con il chirurgo plastico, che gli illustrerà le correzioni più adatte in base alla fisionomia e all’estetica del suo viso, considerando anche l’eventuale presenza di difetti funzionali, come la masticazione, oltre che estetici.

Gli interventi di mentoplastica si dividono in: mentoplastica additiva che, grazie all'inserimento di una protesi, consente l'aumento del volume del mento) e mentoplastica riduttiva che consiste nell'asportazione di parte dell'osso in eccesso ridonando armonia al viso.

Come si svolge l'intervento

Innanzitutto è necessario sottoporsi ad una visita col chirurgo plastico per valutare il grado di dismorfia o asimmetria del viso. L’intervento di mentoplastica additiva consiste nell'aumento del volume del mento per mezzo dell'inserimento di una protesi. Attraverso una piccola incisione sotto il mento stesso o all’interno della bocca, viene immessa la protesi della grandezza scelta e necessaria per restituire armonia al viso.
E’ importante sottolineare che questo tipo di intervento è reversibile, ed in futuro la protesi potrebbe essere rimossa su richiesta del paziente.

L’intervento di mentoplastica riduttiva è un intervento che produce risultati estetici permanenti e di grande effetto.
IViene praticata un’incisione nel sottomento, in modo tale da consentire l’asportazione dell’osso in eccedenza e modellare l’osso mandibolare.
In entrambi gli interventi la cicatrice sarà praticamente invisibile.

Decorso post operatorio

I risultati conseguibili tramite l’intervento di mentoplastica sono dati da un miglioramento generale del viso e del profilo del paziente immediatamente apprezzabile dal chirurgo.
E’ da considerare però che il gonfiore successivo all’intervento, si riassorbirà gradualmente nell’arco di circa 60 giorni decorsi i quali sarà possibile apprezzare i risultati definitivi.
Ad una settimana di distanza dall’intervento verranno rimossi i punti di sutura.
Si tratta di un intervento che non comporta particolari rischi per il paziente. Raramente possono verificarsi casi di sanguinamento, infezione o parestesie. Si tratta di fenomeni transitori e ben risolvibili, ma per ridurre al minimo i rischi e ottenere i migliori risultati è opportuno affidarsi a chirurghi esperti e centri specializzati, seguendo scrupolosamente le indicazioni pre e post/operatorie.

Costi indicativi

3.000 / 4.000 euro *

Anestesia

generale

Durata

60 minuti

Ricovero

Non necessario

Tempi di recupero

7 giorni

Risultati definitivi

60 giorni

Note:

* I dati generici riportati non possono sostituire un consulto personalizzato, che è l’unico modo per ottenere tutti i chiarimenti di cui hai bisogno sull’intervento più indicato per te, in base alle tue esigenze e aspettative, ed il relativo costo.

Prenota la prima visita

Puoi compilare il form online o chiamare il 345 0000 000